CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »

martedì 6 maggio 2008

Una Donna Spezzata


ho appena finito di leggere questo libro davvero meraviglioso.
è diviso in tre grandi "capitoli", che non sono altro che le storie di tre donne.

la prima è Monique una moglie, una madre che ha dedicato tutta la vita alla famiglia e improvvisamente si trova sola, segnata dall'abbandono quando scopre che il marito ha un'amante.

mentre la madre di Philippe, grande scrittrice, scopre con grande amarezza il fallimento del rapporto con il figlio e l'inefficacia del suo esempio.

l'ultima protagonista è Murielle che con un monologo riversa la sua rabbia, la frustrazione dovuta a una serie di matrimoni falliti ma, soprattutto l'impotenza dovuta al suicidio della figlia.

A quanto ho letto, nella mia ignoranza non ne sapevo niente, questo è il romanzo "simbolo di un epoca".
libro di "culto" per la generazione di donne cosiddette "femministe" o che comunque cercavano la liberazione dei costumi, delle idee.

è davvero bellissimo, oserei dire uno dei più belli che io abbia letto... vabbè, magari lo conoscevate già tutti, ma mi ha colpito molto, bello bello bello!

14 commenti:

stefanodilettomanoppello ha detto...

vinicio a che bella cosa.
da oggi in poi entro nel tuo blog per la musica

My Funny Valentine ha detto...

Caspita, non pensavo rispondessi al mio commento con un post!!! ;-)
Scherzo, ovviamente. Sono felice che il libro ti sia piaciuto. Anche secondo me merita moltissimo.
Un abbraccio
V

Saretta ha detto...

@stefano
grazie mille, Vinicio è il mio futuro marito, non ha speranza prima o poi si arrenderà!
ciao a presto

@Valentine
e invece sai che lo volevo fare, appena l'ho finito l'ho pensato, poi mi sono scordata e grazie a te ci ho ripensato, grazie.
si, davvero bello.
ciao un bacio!

marina ha detto...

Mi hai riportata indietro di tanti di quegli anni! E che gioia vedere che le giovani lo leggono ancora!
abbracci, marina

Saretta ha detto...

@marina
beh, non credo sia merito mio se io leggo, dei fare i complimenti ai miei che mi hanno passato questa grande passione!
un bacio

Violettin ha detto...

ehi!!!non so come la pensi sui meme...io però te ne ho passato uno. Vedi tu se ti va!!

Anna ha detto...

Sì, lo lessi tanti anni fa. Ricordo che mi colpì lo stile della scrittura, così differente nei tre racconti. Vite di donne adulte,diverse,opposte. Una passiva, l'altra combattiva, l'ultima incattivita dagli eventi.
Lettura impegnativa per una fanciulla. Brava, continua così.
Baci baci.
A.

Franca ha detto...

Quasi una pietra miliare...

Saretta ha detto...

@violettin
grazie mille, adesso passo... (mi piacciono i meme, li trovo molto simpatici)

LuCa ha detto...

ciao sara, ho scritto un post che potrebbe interessarti..non volevo spaventarti ieri! chiedo scusa :)

baci

LuCa

Saretta ha detto...

@anna
beh... penso che se non ci si impegna in qualcosa non si va lontano.... poi se mi impegno in una cosa che mi piace, non può che farmi bene.... grazie anna... un bacio

@Franca
se hai qualche libero da consigliarmi dimmi pure che mi fido!!!

Artemisia ha detto...

Brava davvero a leggere cosi' tanti libri. Della De Beauvoir ho letto "Memorie di una ragazza perbene" e "Il secondo sesso" (faticosissima lettura che mi e' durata circa 9 mesi con grande scherno dei miei famigliari perche' mi ero intestardita di leggere un libro cosi' palloso). Comunque mi propongo di leggere questo che consigli tu. Lo metto nella mia lunga lista di attesa.
Con ammirazione,

Franca ha detto...

Prova con "Il dolore perfetto" di Ugo Riccarelli (Ed. Mondadori).
Io lo considero uno dei libri più belli che abbia mai letto...

stella ha detto...

Cara saretta,anche tu ami leggere racconti di donne?L'immagine è uno splendore!
Un caro saluto