CLICK HERE FOR BLOGGER TEMPLATES AND MYSPACE LAYOUTS »

venerdì 31 ottobre 2008

Non chiamarmi zingaro

Auschwitz è fuori di noi, ma è intorno a noi, è nell'aria. La peste si è spenta, ma l'infezione serpeggia: sarebbe sciocco negarlo. In questo libro se ne descrivono i segni: il disconoscimento della solidarietà umana, l'indifferenza ottusa o cinica per il dolore altrui, l'abdicazione dell'intelletto o del senso morale davanti al principio d'autorità, e principalmente, alla radice di tutto, una marea di viltà, una viltà abissale, in maschera di virtù guerriera, di amor patrio e di fedeltà a un'idea. Primo Levi(dalla prefazione a L. Poliakov, Auschwitz, Ventro, Roma 1968).






Io non c ero... l ho vısto solo ora.... un pochetto ın rıtardo ma mı e sembrato gıusto postarlo....deve essere stata una gran bella serata...


ıntanto contınuo a sentıre ı dısastrı che accadono nel mıo splendıdo paese... e una volta, leggendo ıl post dı marına rıguardo alla manıfestazıone dı Roma.....presa dallo sconforo pıu totale.... ho pıanto....e stato stranıssımo.... terrıbıle.... ma davvero sıncero.... come ho detto a leı ın un commento: "vorreı che qualcuno prendesse l Italıa e la rıvoltasse come un calzıno, perche la loro arroganza temo non fınıra maı..."


vı lascıo anche una canzone turca..... per rallegrare la sıtuazıone (ın realta non " che sıa troppo allegra... perö mı pıace da ımpazzıre!)




Umutsuz Olduğu bir andasevmek İstar her insan
Birazcik şanslıysan neden olmasın?
kendinen emin değilsen sevme
bensiz mutluysan hep öyle kal
eğer her gece yattığında büyülü düşler sana benden bahsediyorsa
hemem latlı uykundan uyan!
günkü ben hiç uyuamam seni düşündğüm zamam
ben ki sevmekten hiç usamam....

la traduzıone... é una cosa tıpo....

tuttı nel mondo hanno bısogno dı amare e,
se seı fortunato, se ne haı la possıbılıta perche no?
ma, se non seı sıcura, non mı amare
se seı felıce senza dı me, staı cosi
se ognı notte vaı a letto e sognı magıcı tı parlano dı me
sveglıatı da quel bel sogno adesso!
perche ıo non posso dormıre quando penso a te...
non mı annoıero maı dell amore....

non e esattamente cosi.... sembra un po stupıda messa gıu cosi... ma ın realta e davvero bella =)

8 commenti:

Franca ha detto...

L'infezione serpeggia di nuovo.
Serve che le coscienze siano ben attente...

l'incarcerato ha detto...

Ciao saretta! Non chiamarmi zingaro è un bel libro, lo consiglio a tutti!

Per il resto, abbi fiducia! Vedrai che il movimento vincerà.

il Russo ha detto...

Heylà, ogni tanto rispunti e riesci a riprendere il filo del discorso come se l'avessimo interrotto solo ieri.
Un abbraccio forte e non piangere per ciò che avviene in Italia, i tuoi amici bloggers tengono duro anche per te!

dawoR*** ha detto...

Un Sorriso (la Turchia è bellissima - il paradiso in terra!)

:) dawoR***

marina ha detto...

ma è bellissima la canzone, invece la realtà fa cagare
marina,
grazie, bella

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Bentornata a postare!!! Purtroppo qui, movimenti nelle piazze a parte, la situazione è sempre peggiore.

Gatta bastarda ha detto...

concordo con franca! anche se coscienze ttente ne vedo poche...
grazie per il libro mi hai messo curiosità... mi sà che lo leggerò!
bentornataaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!

Anna ha detto...

Ciao piccola! Sei tornata a scrivere. E sempre con un'analisi lucida. Per intanto Obama sta vincendo e il governo ha paura del movimento nelle scuole e nelle università. Sono due buone notizie. Iniziamo da queste.
Tanti baci....
la tua mamy :-)